La sciampista

Asciugatura capelli ricci 5 errori da evitare

Cercare di domare le chiome più ribelli, procedendo all’asciugatura evitando di cascare in quei tranelli che faranno  delle nostre chiome un agglomero di peli increspati, sarà la mission di quest’oggi. Siete pronte?
Se hai i capelli ricci e ti sei sempre sentita un pesce fuor d’acqua per questo sappi che c’è chi come me, li ha sempre sognati.
Sai bene però quanto nonostante il loro aspetto maestoso, siano particolarmente delicati, piuttosto difficili da gestire, tendono ad incresparsi molto velocemente perdendo la loro forma, per tale ragione sarà necessario trattarli con molta attenzione.
Perciò una volta individuata la tua tipologia di riccio e dopo esserti presa cura di te e della tua chioma attraverso la ritualità dell’ automassaggio senza dimenticarti di utilizzare uno shampoo che renderà il tutto straordinariamente efficace, ti consiglio di procedere all’asciugatura cercando di non commettere questi 5 errori:

1) Evita di tenere l’asciugamano in testa per lungo tempo, specialmente se di spugna.
I capelli ricci necessitano di acqua pertanto durante l’asciugatura sarà obbligatorio cercare di preservarla il più possibile. Microfibra tutta la vita!

2) Vietato sfregare i capelli nell’asciugamano.
Il capello riccio tende ad isterizzarsi facilmente, se non vuoi vederlo tremendamente arrabbiato ti consiglio di evitare questa pratica barbara, sono certa che la reazione non ti piacerà. Dovrai dunque levare il minimo dell’acqua presente tamponando delicatamente e lentamente la chioma.

3) Evita di utilizzare pettini e spazzole, piuttosto cerca di preferire le tue mani, sia per pettinare i capelli durante l’applicazione del balsamo (che sarà necessario per permettere al riccio di essere facilmente disciplinato) che durante la fase di applicazione prodotto styling pre- asciugatura  (utile per mantenere l’idratazione del capello, quindi No mousee fissanti, che induriscono seccando moltissimo i capelli), so che ti sembra una cosa impossibile, ma con un po’di pratica vedrai che ci riuscirai, rimanendone entusiasta, #PAROLADISCIAMPISTA.
Inoltre in questa fase (da bagnati) i capelli tendono ad essere più fragili (penso che non mi stancherò mai di ripeterlo), pertanto, la parola d’ordine in questo caso sarà: Cura.

4) Non asciugare a testa in giù, piuttosto prediligi l’asciugatura in posizione eretta, dovrai dunque accompagnare la chioma verso il diffusore (scelto precedentemente, come unico accessorio utile per ottenere il miglior risultato, a parte l’asciugatura all’ara, che però non è considerata come accessorio), spostando la testa di volta in volta, prima da una parte (sinistra) e poi dall’altra (destra).

5) Evita di toccarli continuamente. I ricci non vanno toccazzati continuamente, praticamente li devi solo guardare, senza cercare di modellarli con le mani. Non amano farsi domare, loro, ribelli per natura, a proposito, siete anche voi così?

Insomma sono piccoli e semplici accorgimenti che faranno la differenza sul risultato finale.
Provare per credere, poi ricordati di farmi sapere come ti sei trovata.  
Termina per adesso il nostro viaggio nel mondo del boccolo, la prossima volta ti parlo di due tecniche di asciugatura per capelli ricci che trovo eccezziunali!!!